Ialuronidasi, l’enzima che contrasta gli effetti collaterali dell’acido ialuronico

I filler all’acido ialuronico, per quanto assolutamente sicuri e molto validi, come tutti i trattamenti medici possono dare luogo a effetti collaterali quali depositi eccessivi di prodotto, piccoli noduli o antiestetici edemi che non si riassorbono spontaneamente in tempi ragionevoli. Questi disturbi possono essere dovuti a una applicazione non corretta, ma anche semplicemente a una reazione imprevista e del tutto personale da parte dell’organismo del paziente.

La ialuronidasi non è altro che un enzima, impiegato anche in traumatologia al fine di ottenere una scomparsa più veloce degli ematomi dopo i traumi e le fratture facciali. Tale enzima permette di assorbire, in modo del tutto naturale e immediato, eventuali eccessi localizzati di acido ialuronico che hanno dato luogo a nodulini di materiale o altri inestetismi.

 

Trattandosi di un enzima, la ialuronidasi è assolutamente sicura e senza effetti collaterali.

Il trattamento avviene tramite micro iniezione localizzata del prodotto, esattamente laddove si sono manifestati gli effetti avversi del filler con acido ialuronico, in modo più circoscritto possibile e con un quantitativo ridotto di enzima. È utile specificare che la ialuronidasi non intacca l’acido ialuronico naturalmente presente nella pelle del paziente, ma va a sciogliere esclusivamente l’acido in eccesso apportato tramite filler.

Il trattamento viene eseguito in ambulatorio dal Chirurgo Estetico e l’effetto antidoto è pressoché immediato. Se necessario, può essere ripetuto a distanza di 2-3 settimane.

Per informazioni contattaci allo 039329494 o scrivi a segreteria.centrolasermonza@gmail.com

 

Previous ArticleNext Article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *