Mastopessi

L’intervento di mastopessi consiste nel sollevare e riposizionare un seno cadente; viene eseguito in day hospital e dura all’incirca due ore.

A seconda del caso clinico, vengono effettuate incisioni diverse: solo intorno all’areola, intorno all’areola e verticalmente, intorno all’areola, verticalmente e orizzontalmente.

Laddove il volume mammario sia particolarmente modesto, è possibile scegliere di associare alla mastopessi anche la mastoplastica (cioè l’inserimento di protesi additive), per conferire al seno un aspetto ancora più soddisfacente, armonioso e femminile.

Vuoi saperne di più?

Le uniche accortezze da adottare successivamente all’intervento sono quelle di sospendere l’attività sportiva e di non esporsi al sole o all’azione delle lampade solari, o frequentare sauna o bagno turco, per 30 giorni.

Le cicatrici di una mastopessi sono localizzate intorno all’areola, verticalmente tra l’areola e il solco sottomammario e orizzontalmente a livello del solco sottomammario, in funzione della gravità del caso e quindi del tipo di incisioni che il chirurgo ha dovuto effettuare. L’eventuale inserimento contestuale delle protesi mammarie solitamente riduce l’estensione delle cicatrici.

Le complicanze sono estremamente rare: si possono tuttavia verificare ematomi o infezioni, e nei casi più severi anche una temporanea e parziale sofferenza del complesso areola-capezzolo; eventuali asimmetrie che dovessero presentarsi sarebbero in ogni correggibili in un secondo tempo.

Scarica la descrizione dell’intervento

CONTATTACI