Dott. Vincenzo Di Stolfo

Il Dr Vincenzo di Stolfo è un chirurgo plastico di Monza che, dal punto di vista accademico, si è formato e specializzato presso l’Università degli Studi di Milano, con la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1982 e la successiva specializzazione in Chirurgia Plastica nel 1987. Il Dr Di Stolfo collabora e ha collaborato con strutture molto affermate sul territorio come per esempio la Casa di Cura San Camillo di Milano, la Casa di Cura San Rossore di Pisa e il centro Day Surgery del CAM/Synlab di Monza. Il Dr Di Stolfo è attento alle esigenze dei pazienti tanto da intraprendere importanti esperienze di aggiornamento e condivisione di nuove metodiche chirurgiche anche all’estero. Non a caso, egli opera come chirurgo plastico a Monza, ma tra le sue tappe formative figurano la frequentazione della clinica del Professor Jorge Hishida a San Paolo, della clinica del Professor Roberto Bozzola a San Josè de Rio Preto, e della clinica del Professor Ruy Vieira a Rio de Janeiro. Grazie a queste esperienze è stato riconosciuto socio corrispondente della Società brasiliana di chirurgia plastica.

Inoltre, per il suo impegno professionale, nel 2001 al Dr Di Stolfo è stato conferito il Diplomà de Excelentà per meriti professionali dall’Università di Bucarest Titu Maiorescu, e dal 1997 è il referente italiano per la chirurgia plastica sulle Yellow pages per gli anglosassoni residenti in Italia.

Il fiore all’occhiello dell’attività chirurgica del Dr Di Stolfo è l’uso dell’anestesia locale assistita, metodica per cui vanta esperienza ventennale. Il Dr Di Stolfo è stato tra i primi a introdurre questa metodica negli interventi di media e grande chirurgia estetica in day surgery. L’anestesia locale assistita è un valore aggiunto sia per il paziente che per l’equipe del Dr Di Stolfo.

Chi si rivolge al Dr Di Stolfo sa di poter contare su un’attenzione mirata a soddisfare il paziente non solo dal punto di vista estetico ma anche nella ripresa fisica post-operatoria. A differenza di quanto accade con l’anestesia generale, gli interventi in day surgery con anestesia locale assistita espongono il paziente a rischi minori e più circoscritti.